L’Eremo del Crocifisso

L'Adorazione del Crocifisso e l'Annunciazione
L’Adorazione del Crocifisso e l’Annunciazione

Percorrendo la stradella che passa sotto La Bella Lisa e proseguendo per un cammino che costeggia la montagna alla sinistra della Locanda, si raggiunge il Santuario del Crocifisso, distante circa 3 km dall’abitato. La passeggiata a piedi prende circa venti minuti ed è piacevole costeggiare i monti osservando i diversi panorami che vi si aprono. Il nome dell’Eremo è dato dal celebre crocifisso ligneo scolpito nel 1673 da Frate Vincenzo Pietrosanti. Il luogo fu abitato dai frati francescani detti Fraticelli o Bisocchi; si richiamavano alla dura regola di San Francesco e vivevano come eremiti, accusando la chiesa romana di corruzione.

Affreschi nel Santuario del Crocifisso
Affreschi nel Santuario del Crocifisso

La loro intransigenza morale li portò presto a essere perseguitati e condannati come eretici. I Fraticelli, per seguire la regola di san Francesco, si rifugiarono così nei pressi di Bassiano, in una vallata ombrosa e solitaria (Selvascura), dove costruirono il loro povero convento, rimanendovi sino alla fine del 1400, quando furono ferocemente annientati dalle persecuzioni dei papi.
Per pregare e celebrare la messa sfruttarono la presenza di una grotta naturale che intonacarono e affrescarono parzialmente verso la metà del XIV secolo; gli affreschi sono ispirati ai modelli pittorici dell’epoca. In una cappella viene custodito il Cristo ligneo: a grandezza naturale, ricavato da un tronco di pero. Si tratta di un’opera originale che colpisce per l’esasperata drammaticità del Cristo.

La stradina che conduce dalla Locanda La Bella Lisa all’Eremo dei fraticelli costeggia il bosco. La passeggiata offre l’opportunità di godere del panorama che si apre verso la valle.